Aprire una gelateria: i passi da seguire e suggerimenti per l’avvio

gelaterie_980x571Il settore del fast food, assieme all’industria alimentare in genere, è indubbiamente una delle fasce di attività più remunerative ed apprezzate dalla nostra potenziale clientela, che potremmo decidere di conquistare facendo leva su un prodotto consumato in tutto il mondo con particolare gusto: il gelato. Aprire una gelateria rappresenta quindi una buona scelta se abbiamo intenzione di far affiorare le nostre capacità imprenditoriali, tenendo conto che andranno curati diversi aspetti dell’attività, partendo dal personale per arrivare alle ricette e al know-how della nostra impresa, in modo da poter affrontare in piena sicurezza la concorrenza.

Aprire una gelateria prevede di calibrare, tramite un opportuno business plan, il numero di macchinari, di gelatieri e personale di cui abbiamo bisogno per la nostra attività. L’affitto dei locali o una spesa definitiva per il loro acquisto, rappresenterà una voce non indifferente del progetto, perciò assicuriamoci di poter ottenere dei congrui finanziamenti dal nostro istituto di credito di fiducia. Consideriamo, poi, se affiancare alla nostra attività una pasticceria o un bar interno e collaterale alla normale attività di produzione e vendita di gelato, in modo da poter attirare una clientela più ampia anche nei periodi invernali, o comunque in cui si avverta la necessità di altri prodotti, come ad esempio quelli tipici da panetteria, o semplicemente un caffè servito con uno spuntino ideale.

Teniamo inoltre in dovuto conto, nel piano di marketing, la collocazione del nostro esercizio. Ovviamente, le gelaterie situate in luoghi balneari o comunque frequentati da un consistente viavai di turisti e persone del luogo rappresentano i punti più favorevoli per la nostra attività, tuttavia facendo affidamento su una ricetta dal gusto pieno ed indistinguibile, realizzata sfruttando i nostri macchinari e la rete di approvvigionamento di materie prime più adatta, possiamo attirare clienti da un vastissimo bacino di potenziali avventori. Assicuriamoci quindi di avere disponibili e in funzione i dispositivi per la preparazione, conservazione e vendita del prodotto come: vetrine per conservazione dei prodotti, freezer e frigoriferi, pastorizzatori e mantecatori, spatole e prese a portata di mano e sempre igienizzate, oltre ad uno staff composto da esperti gelatieri e commessi altrettanto capaci.

Per effettuare lo start-up della nostra nuova attività, ovvero aprire una gelateria, possiamo seguire la tradizionale procedura che accomuna le altre attività imprenditoriali, rendendoci reperibili attraverso la registrazione presso il Registro delle Imprese mentre ci assicuriamo che il nostro futuro personale abbia seguito corsi di specializzazione teorico/pratica in attesa del momento in cui saranno pronti a seguirci nella nostra avventura. Controlliamo inoltre di possedere l’abilitazione per la somministrazione di alimenti e bevande, tramite le medesime procedure che occorrono per aprire un qualsiasi bar, assicurandoci inoltre di poter provvedere al controllo sistematico degli standard di igiene adottati nella nostra gelateria, in quanto direttamente responsabili.

Nel caso in cui si voglia avere completa certezza di ciò che occorra fare sotto questo punto di vista, è possibile ottenere un manuale con indicazioni igieniche e di salute HACCP per poter scoprire le linee guida necessarie per aprire una gelateria.

Teniamo naturalmente sott’occhio anche il capitolo investimenti, soprattutto se non stiamo subentrando ad una precedente attività di ristorazione. Per la nostra gelateria sono infatti previsti investimenti abbastanza elevati, che a seconda delle condizioni oscilleranno tra i sessantamila e i centomila Euro. Il tutto è naturalmente correlato direttamente alla qualità e quantità di macchinari utilizzati, di supporto alla refrigerazione ed all’eventuale presenza di elementi accessori. Valorizziamo anche la presenza di gelatieri capaci di seguire i gusti moderni della clientela, che spesso richiede gusti esotici e comunque opportunamente trattati con cura e con la giusta dose di ingredienti, come opportunità di ottenere un ricavo supplementare rispetto alla vendita di gelati preparati secondo le regole tradizionali.

Va considerato, infine, che qualora l’apertura di un nuovo locale ci ponga qualche difficoltà di troppo, specialmente in merito al reperimento degli strumenti base ed avanzati, così come nella ricerca di fondi opportuni per sostenerci nel medio-lungo termine, ci si può rivolgere ad un franchising, ottimo mezzo per aprire una gelateria così come numerose attività analoghe da svolgere in proprio.

Alcune soluzioni per aprire una gelateria in Franchising :

-Bellamia, una gelateria di ispirazione tipicamente italiana in grado di seguirci nella creazione di un gelato dal sapore unico e riconoscibile grazie ai nuovi processi di pastorizzazione e conservazione degli ingredienti, che mantengono il loro sapore distintivo fino alla fine, consegnandoli alla nostra gelateria pronti per essere trattati e mantecati, da incorporare poi nel prodotto finito che potremo servire ai nostri clienti senza problemi. Tra creme, gelati alla frutta e gusti più esotici, Bellamia è una delle idee di gelateria in franchising attualmente più gettonate dalla maggioranza di chi vuole aprire un esercizio commerciale alimentare.

– Liky Liky, un brand che consente agli aspiranti proprietari di una gelateria italiana di ottenere in franchising un prodotto eccezionale senza necessità di disporre di un laboratorio, che spesso comporta costi supplementari non indifferenti. Tale brand ci propone un percorso di cura raffinata e puntuale della nostra strategia di collocazione geografica, così come l’individuazione del bacino di clientela a cui vendere con maggior successo, per realizzare immediatamente guadagni cospicui. Le campagne di marketing studiate da Liky Liky consentono ai nostri gelati di essere disponibili per la consumazione 24 ore al giorno, dal momento che sempre più clienti potranno decidere di fermarsi da noi per consumare ciò che viene ormai inteso come sostituto di un pasto o di uno spuntino gustoso.

– Crema E Cioccolato, che deriva la propria esperienza dall’essere sempre stato un marchio attivo nella diffusione della cultura della food industry, soprattutto in area friulana, nell’ambito della ristorazione e nell’apertura di bar e gelaterie. Permettendo di gestire ottime performance in termini di vendita, la gelateria d’asporto dei nostri sogni può diventare da oggi realtà con un percorso di affiliazione che potremo seguire con relativa facilità, essendo guidati grazie a strumenti offerti in comodato d’uso gratuito, che poi diverranno di nostra proprietà alla scadenza. Il gelato che ci perverrà sarà già preparato secondo alti standard di sicurezza ed igiene. Potremo inoltre beneficiare di una controparte marketing e pubblicità già espletata in parte, avendo a disposizione un brand già attivo e conosciuto, con ricarichi particolarmente soddisfacenti per ottenere ricavi cospicui.

Le soluzioni che vi abbiamo proposto rappresentano alternative estremamente valide per aprire una gelateria nei nostri dintorni, per cui prendiamo in considerazione una tra le possibili opzioni per realizzare il nostro sogno imprenditoriale nel campo della ristorazione.

Quanto costa aprire un gelateria

Vogliamo aggiungere questo paragrafo, perchè per sapere quanto costa aprire una gelateria volevamo segnalare questo link

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.