Web Marketing: come ottimizzare i propri articoli in ottica SEO

Il web gira intorno ai contenuti testuali. Nonostante negli ultimi anni l’espansione dei video multimediali sia stata davvero esponenziale, un buon contenuto riesce sempre a valorizzare all’ 80% la qualità di un sito. Bisogna poi tener di conto della grafica, la velocità di caricamento, l’interesse che gli utenti hanno per un dato argomento… ma gli articoli in ottica SEO ti daranno una marcia in più.

La prima cosa da fare per ottimizzare i propri articoli in ottica SEO è quella di scrivere in maniera naturale. Bisogna si puntare a farci riconoscere dai motori di ricerca, ma il nostro scopo principale è quello di intrattenere il lettore e di farlo interessare alle nostre pagine web. Forzando le frasi e rendendole in parte incomprensibili si rischierebbe solo di farli scappare.

Vediamo adesso come ottimizzare i contenuti secondo il SEO. 

  • Fai una ricerca su google AdWords utilizzando il suo strumento per la ricerca delle keywords più usate (devi possedere un account google per poterlo fare). Scrivi ad esempio “composizione di fiori” e vedi tutto quello che viene fuori. Il programma ti indicherà quante ricerche sono state fatte per quella key nell’arco del mese in corso e ti darà centinaia di nuovi spunti su cui creare i tuoi contenuti.
  • Adesso che hai trovato la key che fa a caso tuo, ricordati: inseriscila una volta nel titolo (ma attenzione, non deve essere il titolo, deve solo farne parte), una volta nel primo paragrafo, nel centro e alla fine. 
  • Per ottimizzare al meglio i contenuti in ottica SEO dovrai anche mettere nel tuo testo altre key che, probabilmente, vengono digitate dagli utenti quando cercano delle informazioni. I motori di ricerca infatti rintracciano nei testi online le stesse parole inserite nelle query e le propongono, in base alla loro qualità e originalità.
  • Adesso, se utilizzi un plugin per il SEO, inserisci la key dove ti viene richiesta la parola chiave, scrivi la tua Meta Description (è questo il testo che apparirà sui motori quando il tuo articolo viene visionato in seguito ad una ricerca) inserendoci una volta la parola chiave e… incrocia le dita!

Ricordiamoci che ottimizzare gli articoli in ottica SEO non significa avere un successo garantito! Sono molti altri i fattori in ballo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.