Città galleggianti: la prima sorgerà in Cina!

Città galleggianti ecologiche, le prime saranno costruite in Cina

Lo studio d’architettura AD Design, con sede a Londra, ha avanzato una nuova proposta che certamente attirerà l’attenzione del mondo intero.

AD Design vuole costruire alcune città galleggianti nel mezzo degli oceani. Lo scopo? Semplicemente quello di permettere alle persone di scegliere dove vivere. Un’affollata metropoli della terraferma o una pacifica (almneno per i primi temi) città nel bel mezzo dell’oceano?

Un sogno che per molti sembra realizzarsi. Chi non ha desiderato almeno una volta di andar via dalla confusione e dallo stress della città per ritirarsi da qualche parte, in perfetta solitudine o con poche, pochissime persone?

Questo nuovo progetto delle città galleggianti  in realtà ha davvero tanti punti interrogativi. Sembra ancora una visione molto lontana, ma in realtà è stata proprio la società d’ingegneria cinese CCCC a commissionare la progettazione agli architetti londinesi.

La prima delle città galleggianti dove poteva nascere se non a largo della costa cinese? Sarà dotata di un parco a tema, hotel subacquei e musei. Il tutto ovviamente spinto dall’intento di attirare visitatori da ogni angolo del pianeta.

Gli ingegneri della CCCC hanno già annunciato che le città galleggianti non avranno bisogno di un supporto, semplicemente galleggeranno sull’acqua grazie a un innovativa tecnologia.

La buona notizia, che verrà apprezzata soprattutto dai sostenitori dell’energia rinnovabile, queste città avranno un impatto nullo sulla terra. Non vi saranno emissioni di carbonio e niente consumo energetico.

Insomma, una vera e propria metropoli ecologica, un oasi di pace collegata alla terraferma solo grazie a una rete di tunnel subacquei.

Sorgono spontanee altre domande. Come faranno gli abitanti a mangiare, smaltire rifiuti, avere prestazioni mediche e tutto il resto delle cose che garantiscano la sopravvivenza dell’uomo in condizioni agiate?
I progettisti hanno già immaginato la cosa nei minimi particolari e non mancheranno aziende agricole, centri di raccolta per i rifiuti, ospedali e qualsiasi altra cosa serva all’uomo

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.