Come aprire un’attività di produzione birra artigianale

La birra è un prodotto di largo consumo, specialmente durante i pasti e una serata con gli amici. Il mercato in questo settore è in continua ascesa. Oltre ai classici birrifici, si stanno diffondendo altre attività parallele, dirette da agricoltori.

Per diventare birraio, è consigliabile seguire un percorso di studi come Agraria o Tecnologie Alimentari, insomma, dei corsi dove si studiano le basi al trasformazione e la produzione di birra artigianale. E’ infatti fondamentale avere delle conoscenze tecniche specie in chimica, biologia o microbiologia, oltre che osservare una igiene scrupolosa. Tutte queste conoscenze sono indispensabili per avere buone capacità di analisi e fare una selezione delle migliori materie prime, oltre a saper utilizzare alla perfezione il funzionamento di tutte le macchine che servono per il processo produttivo. Infatti, deve conoscere alla perfezione le temperature di produzione, quando e come aggiungere i luppoli e i malti e gli altri ingredienti , se si vogliono produrre birre particolari (es. quella allo zenzero).

E’ indispensabile anche acquistare macchinari per l’imbottigliamento e occuparsi dello stoccaggio del prodotto. Il costo è elevato, ma si possono acquistare in leasing o a rate.  Ma prima di ogni cosa, bisogna scegliere la location del locale. E’ meglio scegliere un locale ampio con un grande parcheggio, in una zona trafficata, ma lontano dall’abitato. Scelto il locale, bisogna aprire la partita IVA, dare comunicazione alla Camera di Commercio, aprire un conto corrente dell’impresa chiedere ed ottenere i permessi presso l’Asl di competenza e presso il Comune e la Regione, ottenere i permessi dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza, poi registrare la posizione Inail e Inps e registrare l’eventuale personale. Chi vuole aprire un punto pub all’interno dell’edificio, deve anche seguire un corso HACCP adeguato, oltre a procurarsi le licenze necessarie.  Per farsi pubblicità, si può aprire una pagina web dedicata, oltre a un profilo Facebook; inoltre, si possono organizzare delle visite guidate in determinati periodi, per richiamare l’attenzione e clientela.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.