Come diventare freelancer su Internet

In questo momento di crisi economica, i lavoratori freelance, detti anche freelancer, si stanno imponendo prepotentemente, grazie alle caratteristiche di questo lavoro.

Lavora da casa , diventa Freelancer

Intanto, questo lavoro si può intraprendere comodamente nella propria casa, con tutti i vantaggi che seguono: ci si può alzare dal letto e fare colazione mentre si lavora, direttamente in pigiama, senza che nessuno abbia da ridire, ci si autogestisce il tempo, come se fosse una attività in proprio, ed è regolata dal punto di vista fiscale in due modi: come collaborazione saltuaria e continuativa. Per la prima, basterà emettere una ricevuta per servizi resi con R. A. del 20%, specificando i dati personali fiscali del freelancer e del committente, oggetto e periodo della prestazione (max 30 giorni), e le cifre. Se si superano i 5000 Euro l’anno, è un’attività continuativa, quindi bisogna recarsi all’Agenzia delle Entrate per aprire la partita IVA, andare alla Camera di Commercio ed iscriversi nel’apposito albo, poi cercare un buon commercialista che si occuperà della contabilità, eventualmente, se non si è esperti, dell’emissione delle fatture.

Ma esattamente, in che cosa consiste il lavoro di freelancer? Sono dei lavori creativi, i quali si compiono via web. Il più famoso è il grafico, per esempio, oppure un programmatore di siti web, l’articolista. Anche i traduttore può essere considerata una professione freelance, come le consulenze per tutti i settori e la composizione di musiche per sigle o colonne sonore.
Il vantaggio del freelancer è che si può trovare lavoro attraverso il web in tutta Italia e in tutto il Mondo, specialmente se si conosce più di una lingua. Ovviamente, chi ha il tesserino di pubblicista, ha frequentato un corso di grafica, di scrittura creativa o di programmazione, conosce un determinato settore, può essere avvantaggiato e può chiedere cifre adeguate.

Il passo più importante per intraprendere questa professione è farsi conoscere. Scegliere delle collaborazioni, anche non adeguatamente retribuite, può far acquisire esperienza e farsi conoscere nell’ambiente. I siti più accreditati per trovare clienti sono Alverde e Giorgiotave E’ utile creare un portfolio molto fornito, oppure un lavoro di prova, da poter presentare come esempio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.