Come scrivere una lettera commerciale

Nonostante le e-mail abbiano sostituito i metodi di comunicazione tradizionali anche sul lavoro, la lettera commerciale resta la maniera più professionale per comunicare a livello lavorativo e di marketing. Per una comunicazione efficace, è necessario saperla scrivere in modo corretto. La lettera commerciale può essere utile anche come accompagnamento di un curriculum vitae, oppure come comunicazione tra la direzione e i vari comparti, se si tratta di un’azienda multinazionale o di una impresa divisa in diversi comparti.

Prima di ogni cosa, bisogna individuare il target a cui rivolgersi. Individuato ciò, bisogna cercare di ottenere delle informazioni riguardo le aziende, al loro modo di comunicare e alle persone a cui rivolgersi.  La prima cosa da evitare è cadere nella tentazione di auto refenziarsi, ma bisogna trovare una maniera originale di redigerla, in modo da distinguersi dagli altri.

La lettera commerciale deve essere breve e sintetica, perché il tempo, quando si lavora, è prezioso. La sintesi è d’obbligo se si vuole esprimere un concetto in poco tempo. Mai usare un tono amichevole, ma mantenendo un tono formale: bisogna risultare professionali, credibili e rispettosi. Attenzione all’ortografia, perché non va bene redigere una lettera di questo tipo con anche un solo errore ortografico, se il lettore è un tipo preciso, può fare una brutta impressione. Sarebbe perdonabile in era pre-informatica, quando le segretarie scrivevano con le macchine da scrivere; in tempi moderni, ormai tutti i programmi di scrittura hanno un correttore ortografico. Mai stampare le lettere commerciali in carta colorata, considerata poco professionale: è permesso solamente il logo della  società o l’azienda, se si tratta di un’azione di marketing.

Rileggere quanto scritto porta molti vantaggi, in quanto, oltre a scovare degli errori sfuggiti anche al controllo ortografico, può aiutare chi la scrive a rendersi conto del risultato. Non esistono regole di scrittura fisse, ma il consiglio è quello di suddividere il testo in più paragrafi e utilizzare moderatamente il grassetto e il corsivo, per rendere la lettura più scorrevole e per sottolineare i concetti chiave.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.