Differenze fra link follow e link nofollow

Molti novizi che si avvicinano per la prima volta al mondo della SEO (Search Engine Optimization) non hanno ben chiaro sin da subito a cosa serva ottenere link verso il proprio sito. Una delle prime difficoltà che li confonde è l’esistenza di link follow e link nofollow. Per comprendere appieno questa differenza,è necessario prima comprendere perchè i link sono classificati in queste due distinte tipologie. Di seguito,quindi, proviamo a chiarire tali differenze.

 Come funziona la link building

L’obiettivo della SEO è quello di migliorare il posizionamento di un sito web nella pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP),attraverso varie strategie. Una di queste strategie è appunto la link building che consiste nell’ottenere dei link esterni che puntano al proprio sito; infatti i link in entrata altro non sono che i link del proprio sito presenti in un altro sito web.

In passato, qualsiasi link ottenuto si un qualsiasi sito web era considerato utile ai fini SEO. Questa pratica però è stato abusata anche da molti professionisti SEO sicuramente poco etici che diffuso i link dei loro sito web in qualsiasi spazio disponibile, dai commenti nei post dei blog ai forum, ai social media e social bookmarking. Fino al 2005 questa pratica è stata una vera miniera d’oro per tali professionisti SEO scorretti, che hanno visto i loro siti scalare le classifiche del web a scapito anche di siti web curati e di ottima qualità. Nel 2005 questo problema è stato affrontata da Google modificando i tag HTML dei link, in modo che i motori di ricerca potessero essere in grado di identificare se i link dovessero essere seguiti e valorizzati o meno. Ciò ha portato poi alla classificazione dei link follow e nofollow.

link follow e link nofollow

I link follow

I link follow sono quelli che aiutano a migliorare la reputazione ed il posizionamento nei database dei motori di ricerca.
Essi sono considerati da Google e dagli altri motori di ricerca come fattori legittimi per della SEO. Tuttavia, ottenere questo tipo di link può essere piuttosto difficile.

Il modo migliore per ottenere questi link in entrata è quello di creare costantemente contenuti originali e di qualità. Quando si dispone di contenuti altamente qualitativi, si ha maggiori possibilità che vengano condivisi e citati da siti web affidabili.

I link nofollow

I link nofollow sono quelli che non ottengono credito dai motori di ricerca. Tuttavia, solo perché questi link non contribuiscono alla SEO non significa che siano completamente inutili. Questi link possono ancora essere validi per le campagne SEO; pubblicando i link dei propri siti web in nella sezione commenti di un blog o nei forum, o anche in un articolo su di un altro sito, si contribuisce ad aumentarne il traffico procurando quindi nuovi visitatori e/o potenziali clienti.
Inoltre i motori di ricerca stanno cominciando a prendere in considerazione alcuni link nofollow nelle loro SERP. I segnali sociali provenienti dai link nei social network sono ormai utili nella costruzione non solo del traffico verso il proprio sito, ma anche della propria reputazione sul web.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.