Ivan Molella e la sua creazione : WallPlay

saveria armaChi è Ivan Molella :

Ivan Molella è un ragazzo classe 1974 e con una innata passione per l’informatica. Insieme al suo socio e amico, Antonino Guarnaccia, hanno dapprima fondato la app 89 Keys e ora sono in pista con un nuovo progetto: Wallplay. E’ una applicazione per telefonini con sistema operativo Android.

Come dicevamo pocanzi, Ivan ha il computer nel sangue. Ricorda che a 10 anni ha avuto in regalo un Commodore VIC 20, col quale è riuscito a creare il suo primo programma per calcolare l’area esatta di un triangolo, poi è passato a un Commodore 64 e a un Amiga 500, per passare poi, a 15 anni, ha ottenuto il suo primo pc assemblato, che per lui era come toccare il cielo con un dito.

Diplomatosi come programmatore informatico (e in cosa, sennò?), Ivan ha iniziato a lavorare come consulente, sia con privati, ma maggiormente con la società Reply, una azienda che produce software. Qui collabora e lavora su progetti internazionali con le più grandi aziende di telecomunicazioni: Telecom Brasile, Telecom Venezuela e Tim Turchia, per citarne alcune. Ma la svolta è stata quando è passato a Sky Italia. Qui, ha maturato l’idea di mettersi in proprio.

Ivan Molella e la Startup Deep Sun :

Quindi nel 2006 fonda la sua azienda, chiamata Deep Sun, insieme ad Antonino. Ivan realizza il progetto Click Eat, il primo servizio di e-commerce per food delivery e creano la app ‘Pizza in town’ per ordinare a domicilio da dispositivo mobile. Niente più telefonate e attese, basta tirare fuori il proprio tablet o telefonino, digitare ora e prodotto e si può scegliere se andare a ritirarlo direttamente, oppure farselo consegnare all’indirizzo specificato. Questa app è stata finalista a Smau 2011 e viene addirittura recensita come case history dal Politecnico di Milano. Click Eat riscuote talmente tanto successo che in breve tempo i due ragazzi stringono un accordo con Just Eat per venderla. Just Eat, per chi non lo sapesse, è leader mondiale del delivery food.

La creazione di Wallplay :

MA Ivan nonostante sia informatico, quindi abbastanza quadrato, si considera un artista e fatica a mantenere lo stesso ritmo, a fare le stesse cose: d’accordo col socio, esplora nuovi orizzonti e i due, nel 2012, fondano la start up 89 Keys. Dopo questa avventura, i due sono pronti nuovamente per lanciare sul mercato Wallplay.

Wallplay è una app che ha lo scopo di valorizzare la home screen degli smartphone Android. Consente quindi di spedire in maniera facilitata messaggi, foto e video musicali (per ora), il tutto dallo sfondo del telefonino. Utile per chi ha fretta, oppure non vuole cercare le varie app e quindi vuole tenere tutto sotto controllo. Inoltre, è pensata anche per avere vicino le persone a cui teniamo di più, perché basta scrivere un sms a qualcuno con la stessa app affinché questa persona se lo trovi come sfondo. Ovvio, può essere un’arma a doppio taglio, quindi attenzione a cosa si scrive!

Di sicuro è una innovazione: nessuna app e nessun sistema operativo finora esistente consente ancora di avere tutti questi servizi, e nonostante sia già nel Google Play Store, non è ancora stata ultimata. Sì, perché i due ragazzi pensano in grande e vogliono ampliare la funzionalità, come farla diventare una social application per favorire la socializzazione attraverso luoghi o strutture particolari, come centri commerciali, pub, persino supermercati. Ci si registra e si attiva il GPS per poter rilevare al propria posizione, e la app presenta un elenco di persone che si trovano nelle immediate vicinanze. Ovviamente, l’utente metterà le proprie preferenze e deciderà o meno di conoscere realmente le persone. Un nuovo livello di chat, ossia servirsi della tecnologia per conoscere persone, ma non si limita alla mera conoscenza virtuale, la si può conoscere in tempo reale e di persona.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.