Quanto guadagna un pizzaiolo

 

pizzaioloQuesto post lo dedicheremo a quanto guadagna un pizzaiolo, un lavoro spesso sottovalutato ma che vanta un numero sempre maggiore di richieste.
Nonostante la crisi dei consumi, giovani e meno giovani non vogliono rinunciare a mangiare almeno una volta a settimana fuori casa. In quest’ottica la pizza diventa un porto sicuro nel quale rifugiarsi per mangiare qualcosa di buono senza spendere troppo.
Per cui quello del pizzaiolo è un lavoro che non solo non conosce crisi ma che viene addirittura richiesto sempre di più. Secondo la Confcommercio in Italia c’è posto per ancora  6000 pizzaioli!
Infatti nonostante si registrino più di 5 milioni di disoccupati in Italia, pizzerie e ristoranti non riescono a trovare Pizzaioli Professionisti addestrati nelle scuole del settore e finiscono per addestrare apprendisti che partono da 0

Quanto guadagna un pizzaiolo professionista?

E’ davvero un mestiere che conviene fare o è solo un ripiego per chi non ha trovato null’altro di meglio?

I pizzaioli professionisti guadagnano bene, soprattutto se sono capaci di produrre molte pizze e di aiutare il locale a far affezionare la clientela. Solitamente i guadagni ricevuti risultano proporzionati sia alle ore di lavoro che alla qualità delle pizze che fanno. Come tutti i lavori legati alla ristorazione, il lavoro si intensifica nel corso del week-end e dei giorni festivi e questo spiega anche il motivo per cui molte persone sono restie ad avviarsi ad una carriera del genere. Un apprendista pizzaiolo guadagna in media circa 800 euro al mese. Un pizzaiolo professionista guadagna il media 2000 euro al mese, ma se si distingue può arrivare a guadagnare anche 2.800 -3.000 euro.
Scusate se è poco se si considera che uno stipendio medio di un impiegato è di circa 1.200-1300 euro!!!!

Quali capacità sono richieste ad un pizzaiolo professionista?

Ovviamente c’è tutto un know how e delle abilità che deve sviluppare un pizzaiolo per dirsi un professionista:

  • Conoscenze tecniche su ingredienti, dosi, cottura, norme igieniche e attrezzature
  • Fantasia e Creatività
  • Organizzazione nel lavoro
  • Lavorare sotto pressione (nei momenti di punta deve essere in grado di realizzare anche 60 pizze all’ora)
  • Capacità di lavorare in gruppo.

 

Ma davvero è così facile impiegarsi come pizzaiolo?

Diamo un occhiata ai dati promulgati dal FIPE ( Federazione Italiana Pubblici Esercizi). In Italia ci sono:
– 25000 pizzerie con servizio al tavolo;
– oltre 16000 pizzerie a taglio;
– navi da crociera;
– villaggi turistici dove vi è una forte richiesta di pizzaioli;
– grandi catene alberghiere;
– fast-food all’italiana.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Please support the site
Cliccando su uno di questi pulsanti aiuterai a far crescere il nostro progetto !
Social PopUP by SumoMe